Sardinia Lovers - booking@sardinialovers.com Tel. +39 070 8943272 / 070 8940124

Spiagge della zona

Sulla strada costiera che collega Cagliari a Costa Rei, si incontrano spiagge e calette in cui trascorrere una giornata indimenticabile. L'itinerario parte dalle mezzaluna di mare limpidissimo di Mari Pintau, che dal sardo si traduce con “mare dipinto”, dato il suo color smeraldo così brillante da farlo sembrare, appunto, una riproduzione. Mentre il suo blu degrada progressivamente dalla riva a largo, la macchia mediterranea esplode ai bordi della spiaggia di ciottoli chiari, creando dei meravigliosi contrasti di colore. Punta Molentis si trova sulla stessa costa, proseguendo verso nord. Alle sue spalle, le rovine di un antico nuraghe, mentre di fronte domina lo sguardo il profilo Serpentara, la piccola isola di rocce granitiche a quattro chilometri dalla costa, la cui forma potrebbe ricordare quella di un serpente.


Tra dune sabbiose e tratti di macchia mediterranea si ritaglia la nota spiaggia del Timi Ama, un arenile candido che si caratterizza per un fondale basso e trasparente, a ridosso di una pineta in cui ripararsi dalla calura estiva. Più a nord, sotto la Torre del Giunco, l'omonima spiaggia, divenuta famosa per la finezza della sua sabbia che sulla battigia si fa progressivamente rosea. Per chi volesse andare in esplorazione di fondali rocciosi, la meta ideale è la spiaggia di Cava Usai, un'insenatura che sorge là dove un tempo veniva estratto il granito. Ultima ma non meno incantevole la Spiaggia del Riso, il cui nome è legato alla bellezza e al candore dei piccoli sassolini bianchi erosi dal mare.

Spiaggia Timi Ama

Tra dune sabbiose e tratti di macchia mediterranea si ritaglia la nota spiaggia del Timi Ama, un arenile candido che si caratterizza per un fondale basso e trasparente, a ridosso di una pineta in cui ripararsi dalla calura estiva.